Login   Tu sei in: tecnopolo


La rete regionale


logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

 

logo piattaforma
Piattaforma Agroalimentare

logo piattaforma
Piattaforma ENA

logo piattaforma
Piattaforma ICT e DESIGN


logo piattaforma
Piattaforma MECCANICA e MATERIALI


BIBLIOGRAFIA prodotta dal laboratorio



Lista di tutta la bibliografia
L'era post-PC: utilizzo avanzato dei nuovi strumenti digitali
Autori Bruni S., Indirli M., Maino G., Marghella G., Marzo A., Moretti L., Travierso L.  Anno 2013
Tipologia Articolo Conferenza nazionale con referaggio
Abstract Nel mondo dell'informatica, dal 1981 ad oggi, il personal computer (PC) è stato il centro di tutta l'evoluzione tecnologica. Su di esso sono stati creati imperi economici, aziende, invenzioni, ed è cresciuta la rete Internet. Oggi il mondo sta ulteriormente cambiando e una parte di questo cambiamento è dovuto all’avvento di nuovi strumenti digitali che stanno rivoluzionando il nostro modo di pensare e di agire. La presentazione nel 2007 dell'iPhone, un telefono intelligente (smartphone) senza tastiera fisica, ma soprattutto nel 2010 l'arrivo dell'iPad, un tablet digitale multitouch, hanno di fatto iniziato l’era post-PC. E’ bene ricordare che già da tempo esistevano sia gli smartphone che i tablet ma l’iPhone e l’iPad hanno cambiato tutto: una tecnologia finalmente semplice, alla portata di tutti e molto personale e infatti tutti i successivi smartphone e tablet hanno seguito questa strada. La previsione di 15 miliardi di tali dispositivi connessi alla rete Internet per il 2015 è un segnale molto forte. Il loro uso sta rivoluzionando interi settori, per esempio, in diverse scuole il tablet ha sostituito i libri di testo, come anche in alcuni ospedali ha sostituito le cartelle cliniche, le reti vendite di molte aziende hanno uno smartphone al posto dei cataloghi e così via. Una trasformazione avvenuta in tempi brevissimi che ha portato ad un cambio di mentalità ed è quello che noi proponiamo anche come nuovo metodo di lavoro.
L'ENEA ha iniziato subito ad utilizzare questi strumenti, riconoscendo le grandi potenzialità nei settori di nostra competenza. Per noi qualunque tipo di progetto parte dall’aquisizione del maggior numero di informazioni possibili e per questo abbiamo sviluppato database per iPad e iPhone su cui inserire tutti i dati multimediali. I diversi operatori da noi formati, con questi nuovi strumenti acquisiscono sul campo tutti i dati in pochissimo tempo e le esperienze fatte ci hanno confermato un contenimento dei tempi e dei costi sia nell'acquisizione sia nell'analisi successiva, con una significativa riduzione degli errori: catalogare un’opera trovandosi avanti ad essa oppure fotografare un danno e archiviarlo immediatamente, consultare un manuale oppure disegnare fa parte della nuova modalità di lavoro. Sia il tablet che lo smartphone grazie al peso contenuto e all'autonomia della batteria si trasformano in agenda per appunti, strumento per disegnare, manuale o libro da consultare, fotocamera, GPS, navigatore, strumento per catalogare, dizionario, registratore audio, videocamera, scanner per documenti e molto altro. Tutto questo viene acquisito velocemente in un percorso totalmente digitale, senza uso di carta (paperless) e tutto viene condiviso con gli altri componenti del gruppo di lavoro.
L’ENEA ha progettato per tablet e smartphone soluzioni in diversi settori, dalla catalogazione di opere d’arte, basata sulle schede dell’ICCD, Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, alle schede di rilevazione post-sismica, basate su quelle della Protezione Civile. Le soluzioni ENEA integrano software personalizzato, applicazioni già esistenti per queste periferiche (le famose 'app'), eventuali server remoti e siti web insieme ad un percorso di formazione. Una flessibilità e una potenza sorprendente che ci ha permesso di innovare in modo profondo il lavoro quotidiano, permettendo una migliore gestione delle risorse economiche e umane.
Referenza_Bibliografica Bruni S., Indirli M., Maino G., Marghella G., Marzo A., Moretti L., Travierso L.
"L'era post-PC: utilizzo avanzato dei nuovi strumenti digitali"
Lo stato dell'arte 11 - XI Edizione del Congresso Nazionale IGIIC
Riferimento WEB http://www.igiic.org/lo-stato-dellarte-11-3/
Unita di Ricerca TIGRI
Keywords ICT, software, beni culturali
LastUpdate 08/01/2014




POR FESR

logo rete



Condividi questa pagina con

LinkedIN share Facebook share condividi